“Un racconto chiamato jazz”- Concorso per giovani fotografi

L’Associazione Fotografi Italiani di Jazz in collaborazione con I-Jazz istituisce un concorso per giovani fotografi fino a 35 anni.

“Un racconto chiamato Jazz”, titolo del concorso, si prefigge di premiare il fotografo che meglio di tutti saprà raccontare attraverso le proprie immagini un racconto personale che ruoti attorno alla musica jazz.

Per partecipare si potranno inviare da 8 a 12 foto attraverso il portale gratuito di WeTransfer (https://wetransfer.com/) all’indirizzo e-mail: segreteria@afij.it, in formato jpeg, con il lato massimo non superiore a 1500 pixel e inferiore a 3 Mb per singola foto. L’iscrizione sarà confermata con una e-mail di accettazione.
La partecipazione al concorso è gratuita.
Le foto potranno essere di un solo festival, concerto, manifestazione oppure di più eventi, ma dovranno comunque essere immagini di cui almeno la metà scattate negli anni 2018/19 e formare appunto un racconto legato alla musica jazz.

AFIJ, in collaborazione di I-Jazz (Associazione Italiana dei Festival Jazz) mette a disposizione dei partecipanti al Concorso interessati e che ne faranno richiesta, accrediti per poter fotografare ad alcuni Festival del circuito I-Jazz; la richiesta va inoltrata alla segreteria AFIJ.

Termine per la presentazione del materiale fotografico digitale è fissato al 30 novembre.

Il nome del vincitore verrà comunicato il 15 dicembre sul sito di AFIJ e la consegna del premio avverrà durante una serata speciale che AFIJ e I-Jazz organizzeranno e che verrà comunicata agli inizi di dicembre.

Il primo premio AFIJ è di € 500,00 in aggiunta alla stampa delle foto per una esposizione personale che verrà allestita al Blue Note di Milano ad inizio 2020; il vincitore inoltre avrà la possibilità di partecipare gratuitamente ad un workshop che AFIJ organizzerà nel 2020.

Il lavoro premiato insieme agli altri meritevoli, verranno pubblicati sul sito di AFIJ.

La giuria che selezionerà i lavori presentati sarà composta d Pino Ninfa (Presidente AFIJ), Corrado Beldì (Presidente I-Jazz), Enrico Stefanelli (Presidente Photolux Festival), Roberto Mutti (critico di Repubblica e organizzatore del Photofestival a Milano).

La decisione della giuria è inappellabile.