• Post category:News

Si è chiusa, il 30 Aprile scorso, la prima edizione di FOTOJAZZ 2022, il 1° Concorso italiano di Fotografia Jazz indetto e voluto da AFIJ.

Il Direttivo, felice delle tante adesioni arrivate, ha decretato i vincitori delle due categorie: foto singola e portfolio. Per entrambe le categorie il tema era ovviamene quello del Jazz da raccontare in maniera personale e innovativa senza tralasciare ciò che il mondo del Jazz porta con sè: emozioni, sensazioni e atmosfere.

Categoria “FOTO SINGOLA”
Vincitrice: VITTORIA CAPOSICCO

Motivazione: Libertà, improvvisazione, anticonformismo questi e molti altri potrebbero essere i sinonimi che rappresentano al meglio il Jazz come musica e non solo.
La fotografia di Vittoria “suona” quel mondo. In essa si respira tutta la voglia di libertà e di “spingersi oltre” che il Jazz ha sempre desiderato guidando, con dolcezza, l’osservatore in una danza leggera come fa la Musica intorno a noi. L’intuizione, la freschezza e l’esecuzione dell’autrice hanno, all’unanimità, convinto la giuria del concorso che, inoltre, sottolinea quanto questa immagine “rompa” la solita iconografia della fotografia nel Jazz e ci distolga per un attimo dall’abitudinario, lasciandoci “respirare”.

Menzioni speciali: Angelo Rigoni, Mario Coppola

Categoria “PORTFOLIO”
Vincitrice: LUCA FALOVO

Motivazione: Si è apprezzato in questo portfolio la coerenza al tema proposto ed il rigore compositivo della sequenza presentata. Le immagini ritraggono in maniera evidente ed originale tutta la concentrazione degli artisti negli attimi che precedono e seguono la loro esibizione dei quali vengono esaltati gli aspetti più profondi ed emozionali con uno stile originale e ricercato che tutta la giuria ha potuto ritrovare nelle fotografie di Luca.

Menzioni speciali: Giorgio Cottini, Alessandro Caporale e Antonio Licari per la tecnica del “mosso”.

Congratulazioni, quindi, da tutto il Direttivo e soci AFIJ ai vincitori ai quali sarà attribuito un premio economico di €250 per categoria messo a disposizione dall’Associazione Fotografi Italiani di Jazz. Inoltre, un ringraziamento sentito a tutti i partecipanti.