• Post category:News

Gli Stati Generali della Federazione Il Jazz Italiano
Presente, Futuro, Ambiente
Bologna – 19,20,21 e 22 Maggio 2022 – Sala Bossi del Conservatorio Giovan Battista Martini

Formazione, ricerca, lavoro, innovazione, inclusività, sostenibilità, export, archiviazione, editoria.
A partire dall’idea di Stati Generali della Federazione Il Jazz Italiano, che per la prima volta riunisce tutte le sue componenti per confrontarsi sulle urgenze e le idee innovative che emergono dal sistema jazz, la due giorni di Bologna si propone di riflettere pubblicamente sullo straordinario potenziale che le pratiche musicali legate al jazz hanno nei confronti di un mondo culturale costretto a ripensarsi dopo la grande sfida pandemica.

Il nome Jazzocene, mutuato dall’attuale, urgente, dibattito che riguarda l’Antropocene, vuole rilanciare con forza l’idea che queste musiche e quello che attivano siano in grado di incidere – superando la nicchia, per quanto raffinata, in cui vengono percepite – sui processi culturali, artistici, ma anche di consapevolezza sociale e ambientale del tempo che ci attende.

Come AFIJ, rappresentati da Pino Ninfa, nostro presidente, sottolineeremo i traguardi raggiunti in questi primi 3 anni di attività da associazione confederata istituita e daremo voce alle tante difficoltà che il nostro settore ha nel sistema Jazz nazionale, nel far comprendere il valore storico artistico dei fotografi di Jazz per il Jazz e marcare l’accento sulle opportunità che il nostro mezzo di comunicazione può offrire.

Daremo inoltre il nostro contributo durante le giornate di lavoro con l’allestimento di una mostra itinerante “Il mondo del Jazz… una storia da raccontare” che inaugurerà il 6 maggio alle ore 20.00 presso Bravo Cafè, Cantina Bentivoglio e Cortile Cafè.
Dalle ore 13.00 del giorno 6 maggio la mostra sarà presente anche presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e visitabile durante gli orari di apertura del Conservatorio.